Questo Sito usa i Cookies

Il sito utilizza cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo.
Accetta
Maggiori Informazioni

Passeggiate

passeggiate e trekking in trentino tra castelli e paesaggi alpini

Passeggiata a Castel Valer

ORARI E PREZZI

Il castello è visitabile ogni mese, tranne che a novembre in cui sarà chiuso, da un minimo di 6 a un massimo di 18 giornate (6 visite quotidiane). Ad agosto e luglio le visite sono giornaliere.

Biglietto intero comprensivo di visita guidata: 10 €.
Gratuità e sconti per gruppi, famiglie e scolaresche.

 

In posizione panoramica, circondato dai meli, sorge l'antico ed elegante Castel Valer un castello con 9 secoli di vita che è rimasto felicemente fedele alla sua eredita storico-artistica. Nell'antica dimora di Castel Valer tutto è perfettamente conservato, nulla si è disperso e, secolo dopo secolo, le sue sale abitate dal 1368 da un’unica famiglia hanno mantenuto viva non solo la loro storia, ma tutto ciò che le riempie: mobili, opere d’arte, oggetti di uso quotidiano, suppellettili, armi, documenti, tappeti, arazzi… Lo stesso vale per le camere, le cucine, i corridoi e tutte le altre aree. Senza tralasciare, naturalmente la bellezza e l’imponenza della struttura architettonica che, tra gli altri elementi fuori dal comune, vanta anche il primato di possedere la torre più alta dell’intera provincia (40 metri). Il castello è abitato senza interruzioni dal 1368 dalla famiglia dei conti Spaur che ha avuto una posizione di spicco nelle vicende del Tirolo, dell’impero austro-ungarico, della Baviera e di altre corti della Mitteleuropa. Il dato straordinario di Castel Valer è proprio il fatto che tutto quello che è - internamente ed esternamente - non è frutto di un processo asetticamente museale, ma è legato organicamente alla sua evoluzione nei secoli, alla storia degli Spaur e alla loro quotidianità. Il pubblico può visitare diversi ambienti: la cappella di San Valerio, la sala dei cavalli, il ponte, il cortile, i giardini, la cantina, il salone degli stemmi, la cucina gotica e gli studi adiacenti, la loggia e loggiato e le camere madruzziane.